Il sorriso di Paola

Questa è la storia della signora Paola.
Paziente di poco più di 60 anni, in ottime condizioni di salute, non fumatrice, ma purtroppo con un sorriso gravemente compromesso dalla parodontite (piorrea) e dalla perdita di numerosi elementi dentali.
Anche la protesi parziale scheletrata che aveva non era più soddisfacente e non le consentiva di masticare correttamente i cibi più duri.

Paola era anche malcontenta perché sorridere al lavoro o con gli amici le creava disagio ed imbarazzo al punto da essere costretta a coprirsi educatamente con una mano la bocca.
Ci chiede di fare tutto il possibile per ridare un bel sorriso e per permetterle di masticare correttamente come una volta.

Dopo un attento esame orale e una dentalscan abbiamo deciso di dividere il piano di cura in 2 fasi.
Prima parte inferiore con un circolare monoblocco in zirconia di 10 denti: vengono cioè rimossi i denti ormai irrecuperabili mentre conservati sufficienti elementi per poter cementare una protesi fissa cementata. Questo lavoro ha enormi vantaggi in termini di estetica, durata nel tempo e qualità: non si consuma, non cambia colore, non si macchia di caffè o fumo e soprattutto non accumula placca sulle sue superfici.

Seconda parte superiore con bonifica totale, 4 impianti osteointegrati ed protesi removibile ancorata. Purtroppo non è stato possibile conservare i denti naturali perché la piorrea aveva consumato tutto l’osso circostante.

Grazie alla Tac dentale siamo stati in grado di pianificare nei minimi particolari l’intervento di estrazione multipla ed inserimento contestuale di 4 impianti endossei. Dopo 2 giorni le viene consegnata una protesi mobile temporanea per poter masticare e sorridere durante il periodo di guarigione mentre dopo 5 mesi è stato realizzato il lavoro definitivo.